Premessa:
L’approccio relazionale tende ad affrontare le situazioni di disagio in una visione complessa e articolata che tiene conto degli individui, delle loro famiglie e del contesto ove essi vivono. Quindi, ad esempio, i bambini, i genitori e la scuola, costituiscono un unico sistema interagente, così come i pazienti ricoverati, la famiglia, il personale sanitario e l’Ospedale.
Si tratta di un modello ormai consolidato che tiene conto di molteplici livelli delle relazioni umane. Appare quindi come un necessario complemento della preparazione nel campo socio-sanitario.

Finalità del corso:
Fornire ai partecipanti gli strumenti per una lettura, secondo il modello relazionale-sistemico, dei problemi e delle situazioni nelle specifiche realtà operative e professionali.

Materie:
Principi della comunicazione umana.
Teoria Generale dei Sistemi.
Strutture sociali normali e disfunzionali.
Significato dei comportamenti patologici.
Analisi sistemica delle strutture in cui operano i partecipanti.
Modelli di approccio con l’utente nell’ottica relazionale.

Metodo didattico:
Il corso è impostato secondo criteri di apprendimento attivo utilizzando moduli che integrano gli aspetti teorici con quelli operativi. Si forniranno elementi teorici, relativi allo sviluppo attuale del campo della psicologia relazionale ed esperienze formative di gruppo, con role-playing e simulate, realizzate con l’ausilio di mezzi audiovisivi.

Oltre alle lezioni teoriche verranno proposte situazioni operative emergenti dell’esperienza professionale o del possibile campo di applicazione dell’indirizzo di studi dei partecipanti. Sulle situazioni operative proposte verrà effettuato un lavoro di riflessione, assieme al conduttore, e di discussione di gruppo sulle componenti relazionali emergenti.

Strumenti didattici:
Videoregistrazioni, lavagna luminosa, lavagna a fogli mobili.

Struttura del corso:
Il Corso, della durata di un anno, si compone di 10 incontri mensili  di 5 ore ciascuno; la distanza tra gli incontri consentirà ai partecipanti una riflessione e una rielaborazione dell’esperienza.

Partecipanti
Sono ammessi al corso non più di 15 operatori socio-sanitari.

Ammissione
Domanda, indirizzata al Direttore dell’Istituto, corredata da un breve curriculum, il titolo di studio e la posizione lavorativa. L’accettazione è subordinata all’effettuazione di un colloquio valutativo.